Coro Polifonico

Stampa

Il coro, diretto dal settembre 2004 dal Mº Maurizio Postai, è attualmente composto da circa 30 elementi.

Nato ufficialmente nel 1996 sotto la direzione di Luciano Serafini, propone oggi principalmente concerti di musica sacra, accompagnati dal LàMus Ensemble, formazione orchestrale ad organico variabile (10-40 elementi) fondata nel 2008 dallo stesso direttore.

Negli ultimi anni ha eseguito: “Gloria” di Vivaldi, “Nelsonmesse” di Haydn, selezioni dal “Messiah” di Händel, “Gloria” dalla Messa D678 di Schubert, “Requiem” di Mozart (unitamente al brano “Victimae”, scritto per il coro dal compositore trentino M. Longo), “Messa in sol magg. D167” di Schubert e “Fantasia Corale” di Beethoven. Il coro ha inoltre eseguito l’accompagnamento musicale dal vivo degli spettacoli teatrali per attore e coro “Falsembiante” e “Disputatio Musce cum Formica”, con Alessandro Bonollo e sotto la regia di Emanuele Pianta. Nell’agosto 2011 ha partecipato allo spettacolo lirico-teatrale “Cherubino e Don Giovanni”, tratto da “Le Nozze di Figaro” e “Don Giovanni” di Mozart, sotto la direzione di M. Postai e la regia di E. Pianta. Nell’aprile 2012 il concerto soli, coro e orchestra a Sopramonte, in apertura delle celebrazioni per il Centenario della morte della baronessa Giulia Turcati. Nel giugno 2012 ha proposto, assieme al Coro Voci del Bondone di Sopramonte (anch’esso diretto dal maestro Postai) e alla classe di canto del soprano Sabrina Modena, un galà operistico, accompagnato dall’orchestra LàMus, all’Auditorium S. Chiara di Trento, su invito di ADMO e AVIS in occasione della Giornata Mondiale del Donatore. Accompagnati dall'orchestra I Filarmonici di Trento, nel aprile 2013 esegue, a Trento, Bolognano di Arco e Martignano, la Messa in Do magg. op. 86 di L. van Beethoven e nel maggio 2014 “Kyrie” e “Benedictus” dalla Messa n. 3 in Fa min. di Bruckner e “Gloria” dalla Messa solenne di S. Cecilia di C. Gounod. Sempre nel 2014 partecipa al concerto policorale, presentato a Cles, Trento, Ossana e Bagnolo in Piano (RE), per l’esecuzione del mottetto “Spem in alium” a 8 cori e 40 voci del compositore Thomas Tallis. Nel gennaio 2015 propone un concerto lirico per coro, soli e orchestra, accompagnati dall’Orchestra I Filarmonici di Trento, e nel maggio 2015 si esibisce alla Sala Filarmonica di Rovereto con il concerto per coro e pianoforte a quattro mani in cui propone brani corali di G. Faurè nella prima parte e una selezione di arie e cori da opere liriche nella seconda.

Da anni il coro collabora con il gruppo Amnesty International di Trento, proponendo il “Concerto di Natale per Amnesty International” e offrendosi di cantare in concerti in cui si affiancano la sensibilità per la musica e quella per la difesa dei diritti umani.

 

 

LMRfotogruppo_BadiaSLorenzo
Ultimo aggiornamento Venerdì 22 Maggio 2015 21:12